Press "Enter" to skip to content

I GERSHENZON, DALLO SPAZIO IMMAGINI PROIBITE

L’FSB e il Comitato investigativo hanno ispezionato le nuove ricerche del Servizio federale per la registrazione statale, il catasto e la cartografia (Rosreestr), nonché il suo partner e importante fornitore di mappe satellitari, l’Engineering Technology Center ScanEx di Vladimir e Olga Gershenzon. Gli agenti hanno sequestrato documenti che ora possono aprire nuovi episodi dello scandaloso procedimento penale di frode finanziaria da 23,9 miliardi di rubli, individuato dall’Ufficio della Corte dei Conti. Secondo gli inquirenti, durante l’esecuzione di un contratto per 1,3 miliardi di rubli per la preparazione di mappe per il catasto statale, ScanEx avrebbe fotografato quasi 300 mila chilometri quadrati di aree innevate. I funzionari Rosreestra hanno accettato il lavoro, che ora dovrà però essere rifatto al costo di quasi 10 milioni di rubli.

Fonti della polizia hanno affermato che il motivo delle ricerche è stato il nuovo procedimento penale contro i funzionari Rosreestra all’inizio di ottobre, secondo l’articolo. 293 cp (“negligenza”). A Rosreestra gli agenti hanno sequestrato documenti relativi al programma federale “Creazione del Catasto Immobiliare 2006-2012”: mappe, registri e bilanci. Poco prima un analogo sequestro aveva avuto luogo presso la ScanEx dei Gershenzon, che è il più grande fornitore di mappe satellitari. Questa società ha eseguito un contratto governativo per sviluppare una base cartografica per il catasto statale di immobili per un valore di circa 1,3 miliardi di rubli. Gli investigatori sospettano che l’azienda abbia commesso una serie di irregolarità che potrebbero sfociare in nuovi procedimenti penali.

“ScanEx” doveva creare le basi per il catasto statale di immobili e terreni e fotografarli dallo spazio.

– Secondo i termini del contratto, le riprese spaziali sono state effettuate nel periodo senza neve. Secondo gli esperti di Sovzond e del Gosgistsentr, “le rilevazioni contenevano immagini di 272,7 mila kmq di aree innevate per un valore totale di circa 10 milioni di rubli. Gli obblighi di garanzia sui dati delle immagini satellitari non si applicano, quindi lo Stato dovrà rifarle, spendendo altri  10 milioni di rubli”. Secondo gli inquirenti, la commissione statale, che comprendeva funzionari Rosreestra, il 22 dicembre 2011 aveva firmato un memorandum con quei termini di riferimento, adottati integralmente. Ciò vuol dire che nessuno ha poi verificato la completezza, la qualità del prodotto e la sua conformità ai requisiti stabiliti per legge e per contratto. Di conseguenza ScanEx, senza avere una licenza FSB per lavorare con documenti coperti dal segreto di Stato, ha preparato una mappa che doveva essere resa di pubblico dominio che conteneva, appunto, dati coperti dal segreto di Stato di cui è vietata la pubblicazione.

Nonostante tutto questo,  ScanEx si appresta a partecipare al bando per la fornitura di immagini satellitari per il nuovo programma federale “Sviluppo di un sistema statale unificato dei diritti e catastale delle iscrizioni immobiliari negli anni 2014-2019”. Per questo programma sono già stati stanziati 54 miliardi di rubli. Una settimana fa è stato riferito che il 90% della società può passare al miliardario Arkady Rotenberg. Il restante 10% sarà ancora di proprietà di Vladimir e Olga Gershenzon…

Pubblicato da RusLetter

Tutte le notizie e l’attualità sul nostro canale Telegram

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.