Press "Enter" to skip to content

I GERSHENZON CERCANO SPAZIO A DUBAI

di Giuseppe Gagliano   Vladimir Gershenzon e Olga Gershenzon hanno fondato in Russia la maggiore azienda di intelligence geospaziale, e cioè la ScanEx. Questa azienda era riconosciuta a livello internazionale per la sua efficienza e per la sua professionalità, come dimostrano i numerosi contratti di collaborazione con analoghe società americane come per esempio Airbus Defence and Space, ma anche con quelle cinesi come la AT21.


Dal punto di vista politico i coniugi Gershenzon hanno sempre sostenuto Dmitrij Medvedev. Ma la salita al potere di Vladimir Putin li ha costretti a cambiare profondamente gli assetti societari: hanno infatti dovuto vendere il 90% della loro azienda ad alcuni oligarchi vicini all’entourage di Putin e fra questi a Igor Rotenberg. Con la guerra in corso la situazione è diventata insostenibile. Stando a fonti dell’intelligence, l’allineamento alla politica putiniana di Medvedev li ha indotti a ritirarsi verso gli Emirati Arabi Uniti, dove molto probabilmente lavoreranno a stretto contatto con Ibrahim al-Obaidly, l’esperto di intelligence geospaziale degli Emirati che ha dato un contributo determinante alla realizzazione dei programmi satellitari più segreti degli Emirati Arabi Uniti.

di Giuseppe Gagliano

Specialista delle politiche di sicurezza, è anche autore del libro “Guerra economica, guerra dell’informazione” (Edizioni GoWare)

Pubblicato in Notizie Geopolitiche

Dietro la fuga all’estero dei Gershenzon una lunga vicenda cominciata nel 2011. Ecco il racconto della stampa russa dell’epoca.

Tutte le notizie e l’attualità sul nostro canale Telegram

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.